Wandmaster

Nel wandmaster le singole tavole vengono pressate a strati incrociati in modo computerizzato in elementi per parete di grandezze da 2 x 2 m fino a 3,25 x 6 m e con uno spessore da 11,5 fino a 34 cm e unite a strati con una cordonatura in alluminio. La macchina riconosce la larghezza delle tavole in automatico. Esse vengono posate esattamente e le barre in alluminio posate sugli incroci delle tavole in modo preciso, tale da garantire una ottimale tenuta.

Il wandmaster è dotato di un centro di selezione dei chiodi, vale a dire che le barre in alluminio vengono lasciate libere per la macchina chiodatrice ad alte prestazioni. Il vantaggio di questo sistema sviluppato di recente risiede nel fatto che non è necessario ricaricare la macchina per i chiodi.

Le tavole vengono collegate l'una con l'altra e si produce una parete in legno massiccio® omogenea. Al raggiungimento dello spessore desiderato per l'elemento, il tavolo di lavoro si abbassa con comando idraulico, in modo che l'elemento si posi sui rulli e il portale di lavorazione CNC possa avanzare per l'ulteriore lavorazione. La grandezza dell'elemento può variare da 2 x 2 m fino 3,25 x 6 m fino 34 cm. 

Dato che, per via della grandezza dell'elemento e della velocità dei chiodi, possono esserci dei ritardi nell'inserimento manuale delle tavole, l'utente della macchina è in grado con questa tecnica, di preparare molte tavole. In tal modo è possibile controllare nuovamente la qualità delle singole tavole, l'utente della macchina guadagna tempo per altri lavori accessori ed evita la fatica fisica grazie alla movimentazione automatica.

 

 

 

Le singole tavole vengono posate dall'utente della macchina sul trasportatore trasversale e applicate quindi automaticamente al wandmaster. Dato che, per via della grandezza dell'elemento e della velocità dei chiodi, possono esserci dei ritardi nell'inserimento manuale delle tavole, l'utente della macchina è in grado con questa tecnica, di preparare molte tavole. In tal modo è possibile controllare nuovamente la qualità delle singole tavole, l'utente della macchina guadagna tempo per altri lavori accessori ed evita la fatica fisica grazie alla movimentazione automatica. Con il sistema di movimentazione, le singole tavole vengono trasportate automaticamente nella macchina e portate nella posizione corretta da un righello di posizionamento guidato dal computer, nell'elemento della parete. Il portale viene posizionato automaticamente a seconda della larghezza delle tavole. Gli strati di tavole vengono pressati e uniti con speciali barre di alluminio secondo uno schema indicato dal computer. Il wandmaster è dotato di un sistema di selezione dei chiodi, vale a dire che le barre di alluminio vengono portate libere verso la macchina per i chiodi ad alte prestazioni. Il vantaggio di questo sistema sviluppato di recente risiede nel fatto che non è necessario ricaricare la macchina per i chiodi. Le tavole vengono collegate l'una con l'altra e si produce una parete in legno massiccio® omogenea. Al raggiungimento dello spessore desiderato per l'elemento, il tavolo di lavoro si abbassa con comando idraulico, in modo che l'elemento si posi sui rulli e il portale di lavorazione CNC possa avanzare per l'ulteriore lavorazione. La grandezza degli elementi può variare da 2 m X 2 m fino a 3,25 m X 6 m X 0,36 m .